Webchaeschtli Content Management System

Suupa GmbH
Weinberghöhe 10a
6300 Zug
http://suupa.net

support@suupa.net
+41 78 820 58 69

Version: 1.0.3

Anmelden

Schema di culto con battesimo

Apertura

(Preludio)

Invocazione, Salmo, Preghiera, Inno

Battesimo

Introduzione

Cara comunità oggi è una domenica di particolare gioia in quanto ci disponiamo ad amministrare il battesimo al/alla piccolo/a ........, come i genitori hanno richiesto.

Siamo gioiosi e con gioia siamo anche chiamati a capire il significato del battesimo, su ciò che è e su ciò che significa per ognuno di noi. Allora ci rivolgiamo alla Scrittura per spiegare il gesto che stiamo per compiere.

Istituzione

(Qui si spiega cosa sia il battesimo attraverso alcuni passi biblici)

Comandamento

Alla fine dell’evangelo di Matteo Gesù Cristo, risorto, lascia i discepoli con queste parole: ≪Ogni potere mi è stato dato in cielo e sulla terra. Andate dunque e fate miei discepoli tutti i popoli battezzandoli nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutte quante le cose che vi ho comandate. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine dell’età presente≫. (Matteo 28, 18-20)

Siamo qui riuniti in obbedienza a questo comandamento. Questo gesto non è il frutto di un nostro ragionamento. Ed in questo comandarcelo capiamo che va oltre la nostra comprensione.

Segno

Il segno del battesimo è composto di vari elementi, tutti importanti: le parole che lo accompagnano e che ne annunciano il significato; la comunità riunita, che insieme battezza e testimonia la sua fede; e naturalmente l’acqua.

L’acqua è simbolo di vita, ma come sappiamo anche di purificazione e di morte. Scrive, infatti, l’apostolo Paolo: Siamo stati sepolti con lui mediante il battesimo nella sua morte, affinché, come Cristo è stato risuscitato dai morti mediante la gloria del Padre, così anche noi camminassimo in novità di vita. (Romani 6, 4)

Abbiamo dunque il segno, il sacramento, della partecipazione alla morte e alla resurrezione di Cristo, il segno della liberazione dalla schiavitù dalle potenze di questo mondo, il segno del rinnovamento della nostra vita. Abbiamo il segno dell’acqua sia come vita e sia come nuova vita.

Dono Questa nuova vita, la salvezza, la fede ci vengono dal Signore come un dono, infatti, la nostra salvezza non riposa su di noi, ma su Gesù Cristo che per noi è morto sulla croce.

La salvezza non l’acquistiamo noi, ma precede ogni nostra azione e decisione e confessione di fede, come sta scritto: In questo si è manifestato per noi l’amore di Dio: che Dio ha mandato il suo unico Figlio nel mondo, affinché, per mezzo di lui, vivessimo. In questo è l’amore: non che noi abbiamo amato Dio, ma che egli ha amato noi, e ha mandato suo Figlio per essere il sacrificio propiziatorio per i nostri peccati. (I Giovanni 4, 9-10)

Ecco dunque che il battesimo dei bambini è segno di questa grazia immeritata da parte nostra, che ci dona Dio e noi compiamo questo gesto confidando nella grazia del nostro Signore.

Figli di Dio E questo dono, che ci è stato fatto una volta per sempre, è qualcosa che ci accomuna, per tutti la salvezza è un dono, significa allora che siamo tutti insieme come figli di Dio.

Siamo allora in Cristo fratelli e sorelle. Siamo in comunione con il Signore e fra noi. Come sta scritto: Siete tutti figli di Dio per la fede in Cristo Gesù. Infatti voi tutti che siete stati battezzati in Cristo vi siete rivestiti di Cristo. Non c’è qui né Giudeo né Greco; non c’è né schiavo né libero; non c’è né maschio né femmina; perché voi tutti siete uno in Cristo Gesù. Se siete di Cristo, siete dunque discendenza d’Abraamo, eredi secondo la promessa. (Galati 3, 26-29)

È dunque un segno quello del battesimo di unione e non di divisione.

Impegno

(Qui ci si rivolge innanzitutto ai genitori e poi agli altri)

verso i genitori (in piedi)

Cari genitori, domandando di far battezzare il/la piccolo/a .... voi assumete anche l’impegno di predicargli/le l’evangelo, con le parole e con l’esempio, di testimoniargli/le l’amore di Dio, di far vostro cioè in particolare nei confronti di .... il versetto: ≪insegnando loro a osservare tutte quante le cose che vi ho comandate≫, in modo che un giorno egli possa, dopo aver udito, confessare la sua fede nel Signor Gesù Cristo.

Perciò vi domando: Cari genitori, davanti a Dio ed alla comunità: promettete voi di allevare ...... alla gloria di Dio, di curare la sua istruzione cristiana, di predicare con le vostre parole e di testimoniare con il vostro esempio il messaggio di amore e di grazia del nostro signor Gesù Cristo?

(risposta) Sì, con l’aiuto di Dio.

Che Dio vi aiuti a mantenere fedelmente la vostra promessa.

verso i padrini/madrine

E voi, padrini e madrine, per testimoniare la vostra volontà che con l’aiuto di Dio vorrete aiutare i genitori in questo compito di testimonianza e di annuncio cristiano; vi chiedo di alzarvi in piedi.

verso la comunità

E a tutta la comunità chiedo se vi impegnate davanti a Dio a rendere valida testimonianza della vostra fede a questa creatura che crescerà in mezzo a noi. Se accettate manifestatelo alzandovi in piedi.

Battesimo

........... ............., io ti battezzo nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito santo. Amen

Signore, concedi il tuo Spirito a .... fai che cresca in statura, sapienza e grazia davanti a te e a noi tutti. Fai che un giorno riconosca Gesù Cristo come proprio Signore. Ti preghiamo dunque di donargli/le fede, speranza ed amore. Amen

Dono e inno

Dono del libro e saluto a genitori e testimoni
Inno 196 "Nel tuo nome è battezzato/a" o 197 "Questo bimbo" o 154 "Signor sul capo ai piccoli" o "Io sono un agnellino …")

Proseguimento del culto

Proseguimento del culto Il culto poi prosegue come al solito: con letture, inni ecc e preghiera e sermone (con riferimenti al battesimo appena amministrato).      
     

                                                                                Stefano D'Archino, Bondo GR 2014